la valle dell’ eden di Elia Kazan

                                                                 LA NASCITA DI UN MITO

                                                                voto ***                (USA-1955)

Nell’ America californiana del primo ventennio del ‘900, una famiglia altolocata, composta dal padre (Massey), di forte ideologia puritana e i due figli Cal (Dean) e Aron (Davalos), vive non senza qualche difficoltà la propria vita a causa della crisi economica e dell’ imminente entrata in guerra degli Usa. Tutto è reso ancora più difficile dalla personalità solitaria e ribelle del secondogenito della famiglia Cal, interpretato da un ottimo James Dean,  trascurato dal padre, che gli preferisce di gran lunga Aron che, a breve , si sposerà. Il ragazzo non è capito ed è sempre più geloso del fratello e quando scoprirà che la madre(Van Fleet), ritenuta morte, lavora in realtà in una città vicina come maitresse,  una situazione già vacillante si inclina completamente e getta nel caos tutta la famiglia.

Film tratto dall’ omonimo romanzo di John Steinbeck (di una parte chiaramente, altrimenti 115’  non sarebbero bastati per la lunghezza dell’ opera) è anche il film d’ esordio di Dean come protagonista che interpreta davvero perfettamente il ruolo dell’ adolescente scapestrato e incompreso. Ottima anche l’ interpretazione della madre del ragazzo, Jo Van Fleet che, per questa prova, vinse l’ Oscar come miglior attrice non protagonista nel ‘ 56. Il grande regista Kazan cerca di raccontare i  drammi privati intimi e generali, utilizzando il protagonista come paradigma di un malessere quasi comune , generazionale, riuscendoci però a tratti. Una tensione altalenante  rompe talvolta l’ andamento della sceneggiatura che però spesso è carattrizzata da vertici espressivi concitati , tipici  dello  psicodramma. Forse non la migliore fatica  di Kazan ma sicuramente una delle più premiati con un Golden Globe nel ’56 come miglior film drammatico e con il “Prix du film dramatique” al festival di Cannes del ’55.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...