“Hitchcock” di Sacha Gervasi

INDAGARE IL GENIO 

voto: * e mezzo

Immagine

Durante la ricerca di un nuovo soggetto, alla fine degli anni ’50, Alfred Hitchcock (Antony Hopkins), uno dei più famosi ma non più apprezzati registi dell’ epoca, vive la propria quotidianità in profonda simbiosi con la moglie Alma Reville (Helen Mirren), figura decisiva nella vita del maestro. La complessità psicologica del regista che vive la propria vita tra finzione  e realtà, orrore e sensibilità, timori e ansie , in costante assorbimento artistico,  si scontrano incessantemente con la consorte,  che sopporta e cura le articolate idiosincrasie e manie intime del marito. Una figura delicata e complessa quella del maestro, conosciuto in tutto il mondo e con cui Alma vive successi e delusioni, difficoltà e onori, sia sul set che fuori dal set. La scoperta del romanzo “Psyco”  di Robert Bloch del 1959, letto spesso dalla moglie, ispirerà l’ artista e lo convincerà  a realizzarne un film, concentrandosi  più che sul soggetto stesso o sui protagonisti, sugli elementi tecnici e filmici del suo nuovo progetto.  Malgrado il suo entusiasmo, la Paramount, casa di produzione di punta di Hitchcock e del suo lavoro, non è convinta dell’ idea e si rifiuta di sponsorizzare la pellicola, temendo in un’ involuzione artistica del maestro. Troppi sono i dubbi: la morte della protagonista a  metà del film, la sceneggiatura inconcludente, lo studio generico della psicologia dei personaggi.  Tutto ciò non sconforterà  Hitchcock che, ipotecando la casa e dando molte preoccupazioni  e pressioni a se stesso e alla moglie, sponsorizzerà di sua tasca gran parte dei costi di produzione. Le inevitabili preoccupazioni coniugali e la tensione espressiva dell’ artista non aiuteranno la coppia, che vivrà momenti di crisi profonda, alleviata soltanto dallo sviluppo di un film che convince sempre di più il regista e che diventerà il suo più grande successo commerciale.

Trasposizione cinematografica tratta dal saggio biografico di Stephen Rebello “Alfred Hitchcock and Making Of Psycho), che cerca di raccontare  la preparazione del film icona del maestro  e di mettere in luce le curiosità e le dinamiche del set e  che cosa si cela dietro al backstage. Partendo da quest’ opera , il  regista Sacha Gervasi  cerca di scavare nei meandri di un rapporto coniugale tra una moglie premurosa e paziente ed  un uomo speciale e ossessionato dal suo lavoro. Buona e consapevole Continua a leggere