adieu…

                                                                    UN ADDIO A ERIC ROHMER

Questo blog non poteva esimersi dal rendere omaggio alla memoria di Eric Rohmer, nato a Nancy nel 1920 e morto nella giornata di ieri all’ età di ottantanove anni. Maurice Schèrer (questo il suo vero nome), oltre ad essere stato un esponente della Nouvelle Vague, ha anche diretto film che sono rimasti nella storia del Cinema francese e mondiale come “La mia notte con Maud” (’69) o “Il raggio verde” (’86), pellicola per cui è amato in tutto il mondo.

Siamo di fronte ad un regista scrupoloso e attento con una grande propensione al teatro che lo influenzò molto nella direzione dei suoi film. A livello stilistico, il regista mette in scena spesso personaggi molto sensibili nella vita quotidiana, servendosi di ritmi molto lenti e scene molto lunghe.

Egli rinnovò anche il concetto di ciclo di film. Molti dei suoi migliori lavori, infatti, sono racchiusi in una delle tre serie, raggruppate per argomento, di quattro o sei episodi che costituiscono i cicli dei “Sei racconto morali”, “Commedie e proverbi” e “Racconti delle quattro stagioni”.